• top
  • top
  • top
  • top
  • top
  • top
  • top
  • top
  • top
  • top
  • top
  • top
  • top
  • top
  • top
  • top
 
IL TIZIANO A SPILIMBERGO E SESTO AL REGHENA
GIORNI 1 (24-10-2021)
QUOTA INDIVIDUALE A PARTIRE DA € 65,00
Un ritratto ritrovato del Tiziano e la visita a due dei più suggestivi siti del Friuli occidentale
in collaborazione con il "Circolo culturale e ricreativo Don Eugenio Brandl" di Turriaco
Partenza in pullman da Turriaco alle ore 08:00 in direzione di Spilimbergo, una delle più belle cittadine del Friuli occidentale, comunemente conosciuta come la "Città del Mosaico" in quanto qui opera la Scuola Mosaicisti del Friuli, erede dell'antica tradizione musiva romana e bizantina e quindi aquileiese e veneziana. Nel raccolto ed elegante centro storico cittadino, dove un tempo sorgeva il castello degli Spengenberg, antichi signori della città, sorgono varie residenze signorili, tra le quali il cinquecentesco Palazzo Tadea, che ospita la mostra “Tiziano tra Venezia e Spilimbergo". Al centro dell'esposizione il ritratto realizzato nel 1534 dal maestro cadorino su commissione di Zuan Paolo da Ponte, ricco mercante vissuto a Venezia che maritò la figlia Giulia al nobile Adriano di Spilimbergo. Un dipinto che le vicende famigliari successive portarono via dalla riva del Tagliamento dove adesso, in seguito a una sua "riscoperta " da parte degli attuali proprietari, gli antiquari Scarpa di Venezia, torna quasi 500 anni dopo. Sono esposte pure le copie dei ritratti di Emilia e Irene di Spilimbergo, i cui originali sono conservati alla National Gallery of Art di Washington e due tra i preziosissimi Codici miniati del pittore udinese Giovanni de Cramariis per la chiesa di Santa Maria Maggiore, confezionati tra la fine del Quattrocento e i primi anni del Cinquecento. I corali, autentici tesori d’arte e di pregevoli miniature, sono conservati nel locale archivio parrocchiale e vengono mostrati al pubblico dopo quasi quarant’anni dall’ultima esposizione ufficiale a Spilimbergo. Nel vicino Duomo di Santa Maria Maggiore, inoltre, si possono ammirare i due Paggi reggistemma, opera di Giovanni Antonio de’ Sacchis detto il Pordenone, originariamente destinati alla decorazione dell’organo monumentale, eseguita dall’artista nel 1524. Al termine della visita si terrà il pranzo in ristorante e, nel pomeriggio, si prosegue il percorso nel pordenonese per raggiungere Sesto al Reghena, dove troviamo la splendida abbazia di Santa Maria in Sylvis, il più noto ed importante esempio di monastero fortificato del Friuli. Fondata tra il 730 ed il 735 dai Longobardi, distrutta dagli Ungari nel 889, risorse fortificata e con l’aspetto odierno, una costruzione a tre navate con transetto sopraelevato e cripta, dove sono conservate le reliquie di Sant'Anastasia. Sulle pareti del vestibolo vi sono gli affreschi attribuiti al pittore Antonio da Firenze, raffiguranti l'Inferno e il Paradiso; poco discosto, l'affresco trecentesco raffigurante il Trionfo della Morte. Gli affreschi dell'abside, del tiburio e del transetto sono eseguiti da due mani diverse, ma contemporanee ed entrambe di scuola giottesca; di particolare rilievo il "Lignum vitae", che si ammira nel transetto destro, e le storie della vita di San Benedetto. Nella cripta, costruzione coeva alla chiesa abbaziale, interrata nel XVII sec. e ricostruita nel `900, oltre all'urna di S. Anastasia, formata con il reimpiego di una cattedra di marmo greco databile al sec.VIII,, troviamo lo splendido Vesperbild quattrocentesco, una pietà di gusto nordico. Rientro in prima serata.
 
QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: € 65,00 . min. 25 partecipanti paganti
 
Comprende: ■ pullman, pedaggi e parcheggi ■ visita alla mostra “Tiziano tra Venezia e Spilimbergo” ■ pranzo in ristorante comprensivo di bevande ■ ingresso e visita all’Abbazia di Sesto al Reghena
 
Non comprende: ■ mance, extra personali e tutto quanto non espressamente indicato
 
NOTE:
- in ottemperanza alle vigenti norme anti-Covid la partecipazione al viaggio è consentita SOLO alle persone in possesso di “Certificazione Verde/Green Pass” attestante l’avvenuta vaccinazione o tampone negativo risalente a non oltre le 48 ore precedenti il viaggio. Capienza max pullman: 80%
- possibilii fermate lungo il percorso Gorizia-Monfalcone-Turriaco e ritorno
SCOPRI LE ALTRE OFFERTE...
SCOPRI LE ALTRE OFFERTE...


Agenzia E.S.T. VIAGGI s.n.c - viaggi individuali e viaggi di gruppo
Viale Trieste, 139/141 - 34072 GRADISCA D'IS. (GO)
P. IVA/Cod. Fisc.: 00487840316 - REA: GO - 0055688
tel. 0481.960970
info@estviaggi.net

Leggi la nostra Privacy Policy e la nostra Cookie Policy