• top
  • top
  • top
  • top
  • top
  • top
  • top
  • top
  • top
  • top
  • top
  • top
  • top
  • top
  • top
  • top
 
TERRE DI PUGLIA
GIORNI 6 (dal 13-06-2020 al 18-06-2020)
QUOTA INDIVIDUALE A PARTIRE DA € 640,00
Itinerario alla scoperta della Puglia, una delle più affascinanti regioni italiane per le sue memorie storiche, la bellezza dei panorami,, la prelibata gastronomia
Martedì 13 ottobre                verso la Puglia
Partenza in pullman nella prima mattinata e percorso interamente autostradale con pranzo in ristorante (pesce). Dopo la sosta si riprende il pullman per raggiungere l’hotel a Barletta/dintorni per la cena ed il pernottamento.
 
Mercoledì 14 ottobre            BARLETTA, CASTEL DEL MONTE E TRANI
Colazione e partenza per un’escursione guidata che porta a conoscere alcune le più importanti località della Puglia settentrionale. Barletta è conosciuta come “Città della Disfida”, avvenuta nel 1503, durante le guerre tra francesi e spagnoli. Nel duello tra 13 cavalieri italiani e 13 francesi ebbero la meglio gli italiani e questo è considerato come uno dei primi vagiti di una futura unità nazionale. Di origine preromana, è nel Medioevo che Barletta raggiunge l’apice del suo sviluppo e della sua importanza. Simbolo per la città è certamente il Colosso, chiamato dai cittadini Eraclio, poiché si pensava rappresentasse l’imperatore Eraclio I anche se è ormai assodato che molto probabilmente si tratta di un busto dell’imperatore Teodosio II. La statua è alta 4,5 metri e risale al V secolo d.C. Entrati nel centro storico, sul fondo della caratteristica via Duomo vi si trova la Cattedrale intitolata a Santa Maria Maggiore. Fu costruita tra il XII e XIII secolo, è costituita da tre navate, la parte inziale è in stile romanico pugliese mentre avvicinandosi verso l’altare subentra lo stile gotico. Alle spalle della cattedrale, domina la piazza il poderoso castello (oggi museo civico e biblioteca), caratteristico per i bastioni angolari a lancia e per un grande fossato di protezione, è il frutto di numerose opere di abbattimento e costruzione. Uno dei luoghi simbolo di questa regione è senza dubbio quel Castel del Monte che è il più celebre dei castelli edificati da Federico II di Svevia. Sorge su un isolato colle delle Murge ed è normalmente ritenuto un castello di caccia e di svaghi, ma l’architettura militare e la simbologia che lo pervade fanno pensare ad un “tempio laico” ed hanno alimentano nel tempo leggende e miti che ancor oggi circondano un monumento indubbiamente intrigante, Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO. Si prosegue quindi verso Trani. Lo spettacolo che si ha dalla piazza del Duomo è indimenticabile: il mare si frange ai piedi della smagliante Cattedrale romanica, dedicata a San Nicola Pellegrino, forse la più bella della regione, edificata nella chiara pietra locale tra l’XI ed il XIII secolo. Nel vicino, suggestivo porto attraccano i caratteristici pescherecci e, immediatamente oltre la prima fila di bar e ristoranti si trovano le suggestive stradine del centro storico medievale. Pranzo in ristorante (pesce), cena e pernottamento in hotel.
Ingresso Castel del Monte: € 7,00
 
Giovedì 15 ottobre               BARI ED OSTUNI – cambio hotel
Dopo la colazione partenza per Bari e visita guidata alla più importante città della regione. A partire dagli anni Novanta Bari ha conosciuto una vera e propria rinascita. Il centro storico, originato su una stretta penisola, è stato interamente restaurato ed è ora avvolto da un’atmosfera suggestiva, accentuata dal dedalo dei suoi vicoli stretti ed irregolari, sui quali si staglia la massiccia mole della Basilica di San Nicola, il cui austero interno a tre navate custodisce alcune tra le più espressive sculture medievali pugliesi. Pranzo in ristorante. La magia di Ostuni, la “città bianca”, è legata alla caratteristica colorazione con pittura a calce del borgo antico, una pratica tuttora rigorosamente rispettata dai residenti. Al centro del borgo troneggia la quattrocentesca Cattedrale romanico-gotico su cui spicca un grande rosone a 24 raggi di rara bellezza. Mentre via Cattedrale che divide in due il cuore medievale della città, dove chiese e dimore signorili si susseguono protette dalle mura aragonesi che cingono il centro storico. Si prosegue quindi verso il Salento, dove si trova l’hotel per la cena ed il pernottamento.
 
Venerdì 16 ottobre                     IL SALENTO
Colazione e partenza per un’escursione guidata giornaliera a tre località tra le più belle del Salento. L’UNESCO ha riconosciuto al “Borgo antico” di Otranto il titolo di patrimonio culturale in quanto “sito messaggero di pace”. Nel cuore della città vecchia si trova infatti una splendida Cattedrale risalente all’XI secolo con un prezioso pavimento musivo, una cripta di ben 68 colonne, ma anche le reliquie degli 800 Martiri, trucidati dai Turchi nel 1480. Oltre alla Cattedrale, Otranto offre anche la meravigliosa visione del Castello Aragonese, assieme alle torri, i bastioni e le mura che si specchiano su uno dei più bei mari d’Italia. A proposito di mare, Santa Maria di Leuca è un centro balneare e peschereccio che sorge nell'insenatura tra Punta Ristola e Punta Meliso, in una magica posizione dove da sempre si crede che il Mare Adriatico e il Mar Ionio si incontrano. In realtà questa rimane una credenza e non c’è niente di più sbagliato, infatti da tutte le cartine nautiche e dagli accordi internazionali il Mar Jonio e il Mar Adriatico di incontrano ufficialmente a Punta Palascia nei Pressi di Otranto, ma questo non intacca la magia di Santa Maria di Leuca. È poi la volta di Gallipoli. Il famoso appellativo di “Città Bella” (è il significato del toponimo che deriva dal greco) le calza a pennello. Attraente, infatti, Gallipoli lo è stata sempre, fin dalle sue antichissime origini. A darvi il benvenuto, nella Gallipoli di una volta, sarà la struttura difensiva del Castello Angioino. Ci si ritrova poi di fronte un intrico di stradine suggestive, dove la storia fiorisce ad ogni angolo: una carrellata di chiese (tra cui la maestosa Cattedrale di Sant'Agata, esemplare barocco), palazzi nobiliari ed il frantoio ipogeo di Palazzo Granafei (dove, un tempo, si produceva il fiore all'occhiello del commercio locale, l'olio lampante). Pranzo in ristorante (pesce). Cena e pernottamento in hotel
 
Sabato 17 ottobre                LECCE ED ALBEROBELLO
Colazione in hotel e mattinata dedicata alla visita guidata di Lecce. Situata nel cuore del Salento, ebbe un notevole sviluppo nel Settecento, ma è senz’altro il Seicento il secolo che le lasciò quell’indelebile impronta barocca che ancor oggi contraddistingue la città. Il suo centro storico è infatti un tripudio di facciate fastosamente decorate, colonne ritorte, frontoni, mascheroni e statue dalle forme più fantasiose ed imprevedibili. Ulteriore sorpresa quella di un anfiteatro romano nel cuore della città e spettacolare è l’abbraccio sacro di Piazza Duomo, dove, oltre alla Cattedrale, si affacciano il Vescovado e il bel palazzo del Seminario. Si prosegue quindi verso Alberobello per il pranzo e la sosta in quello che è uno dei borghi più singolari d’Italia, anch’esso Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, immerso in un panorama composto da uliveti, vigneti, mandorli e vecchie masserie. Qui, dove i muretti a secco sostituiscono le siepi, spiccano, nella loro pittoresca semplicità i trulli, caratteristiche costruzioni coniche dai muri a secco. Si trovano un po’ dappertutto nell’area che va da Putignano a Martina Franca, ma è ad Alberobello che diventano un elemento architettonico dominante. Qui infatti sono circa un migliaio, perlopiù risalenti alla seconda metà del Cinquecento, ma la loro origine è ben più antica, comune a quella di altre costruzioni a secco presenti in numerose aree del mondo mediterraneo. Nel pomeriggio si riparte per raggiungere la costa abruzzese per la cena ed il pernottamento in hotel.
 
 
Domenica 18 ottobre  ATRI e rientro
Colazione in hotel e partenza per la visita ad Atri, la cittadina che contende a Teramo il primato artistico della provincia. Sorge su una collina a 444 metri di altitudine e custodisce degli splendidi monumenti all’interno delle sue mura. Uno dei migliori esempi di architettura abruzzese è la Cattedrale dell’Assunta, risalente ai secoli XIII e XIV con facciata in pietra d’Istria e affreschi rinascimentali all’interno. Il centro storico è perfettamente conservato, con le sue piccole viuzze medievali da numerosi palazzi signorili e monumenti di interesse storico come il Palazzo dei Duchi Acquaviva, costruito nel XIV secolo e sede del Municipio, la rocca Medievale di Capo d’Atri, i resti del Teatro Romano, il Teatro Comunale. Pranzo in ristorante e quindi partenza per il rientro, previsto in serata.
 
NOTA: l’ordine delle visite potrebbe variare per opportunità organizzative
 
AL MOMENTO, CON LE NORME COVID19, A BORDO DEL PULLMAN IL NUMERO DI PASSEGGERI E’ LIMITATO, SECONDO LE LINEE GUIDA DEL MIT (MINISTERO INFRASTRUTTURE E TRASPORTI; SE QUESTE CAMBIERANNO SI POTRA’ AUMENTARE IL NUMERO DELLE PERSONE. A BORDO DEL PULLMAN E’ OBBLIGATORIO INDOSSARE LA MASCHERINA. PER ESIGENZE DI SICUREZZA E IGIENE E’ INTERDETTO L’UTILIZZO DELLE TOILETTE A BORDO DEI MEZZI. IN CASO DI UN NUOVO BLOCCO DEGLI SPOSTAMENTI TRA REGIONI IL VIAGGIO VERRA’ ANNULLATO
           
Numero minimo partecipanti paganti:   20-24          25-29     30-35         36-40       41-45      46-50
 
Quota individuale di partecipazione: €  850,00      760,00    720,00       690,00     660,00     640,00
in camera doppia
 
Supplemento camera singola: € 120,00
 
POLIZZA ANNULLAMENTO (facoltativa)         6% della quota
 
ISCRIZIONI ENTRO IL 10/09/20 ACCONTO DI € 200,00
IL VIAGGIO VERRÀ EFFETTUATO AL RAGGIUNGIMENTO DI 20
PERSONE
Le quote comprendono:
  • Pullman, pedaggi e parcheggi
  • Sistemazione in hotels 3/4* con trattamento di mezza pensione (cena e colazione)
  • 06 pranzi in ristorante
  • Bevande ai pasti (1/2 minerale e ¼ vino a persona)
  • Guide locali per le visite indicate
  • Assicurazione sanitaria-bagaglio
  • Auricolari per le visite
 Le quote non comprendono:
  • Ingressi
  • TASSE DI SOGGIORNO (ove applicate) - PAGAMENTO DIRETTO
  • Mance, extra personali e tutto quanto non espressamente indicato
 
IMPORTANTE: Le quote sopra indicate sono costruite sulla base delle tariffe aeree/navali attualmente in vigore e dei servizi a terra attualmente stimati. Il presente preventivo non costituisce conferma/opzione dei servizi succitati, i quali saranno prenotati/opzionati soltanto previa Vostra richiesta. Prenotazioni ed opzioni sono subordinate alla disponibilità di posti da riverificare all’atto della Vs. accettazione. Qualora i servizi non fossero più disponibili, ci riserviamo, nostro malgrado, di modificare l’offerta con servizi similari che potrebbero comportare modifiche al programma. Eventuali variazioni del costo del trasporto aereo/navale, del carburante, delle tasse di imbarco/sbarco/atterraggio, degli hotel, saranno rivisti secondo i termini e tempi previsti dal decreto legislativo 111/95.
ORGANIZZAZIONE TECNICA E.S.T. VIAGGI SNC
COMUNICAZIONE OBBLIGATORIA ai sensi dell'articolo 17 della legge n. 38/2006 La legge italiana punisce con la reclusione i reati concernenti la prostituzione e la pornografia minorile, anche se
commessi all'estero     
SCOPRI LE ALTRE OFFERTE...
SCOPRI LE ALTRE OFFERTE...


Agenzia E.S.T. VIAGGI s.n.c - viaggi individuali e viaggi di gruppo
Viale Trieste, 139/141 - 34072 GRADISCA D'IS. (GO)
P. IVA/Cod. Fisc.: 00487840316 - REA: GO - 0055688
tel. 0481.960970
info@estviaggi.net

Leggi la nostra Privacy Policy e la nostra Cookie Policy